Quadri Materici come fare

Quadri Materici come fare per realizzarli al meglio

Innanzitutto vi consiglio di dipingere i quadri materici in un luogo adatto. Infatti stendendo i colori liquidi rapidamente con un grosso pennello , specialmente quando si dà il fondo, si rischia di schizzare il colore da ogni parte.

Quindi procuratevi il supporto delle dimensioni volute e i materiali ( vedi il seguente articolo ).

Progettate il quadro scegliendo le dimensioni dei vari campi in cui dividete il quadro, le forme geometriche che desiderate inserire, il tipo di texture, i materiali, i colori.

Riportate le misure sul supporto e tracciate le linee rette (o curve). Stendete lo stucco e incollate eventuali strisce di stoffa, che avete precedentemente immerso in acqua, con un po’ di colla vinilica (Foto 1).

 

Quadri materici, preparazione con stucco e tessuto del fondo
Foto 1

 

Lavorate contemporaneamente anche i bordi in modo da non dovervi ritornare in seguito quando sarete avanti con il lavoro.

Una volta asciutto stendete una mano di nero molto liquido in modo da ricoprire bene la superficie. Il fondo nero è a mio avviso migliore rispetto a quello bianco, se preferite il bianco potete utilizzare un fondo gesso.

Procedete con le sovrapposizioni di colore stendendo i colori puri o mescolati (ad esempio all’oro può essere aggiunto un po’ di Terra di Siena naturale o all’argento un po’ di blu – Foto 2 ) .

 

Quadri materici
Foto 2

 

Realizzate i vostri quadri materici sfumando i colori ed impiegando velature in modo da far trasparire lo strato sottostante per un effetto cangiante. Usate colori puri molto accesi (come ad esempio il rosso)  solo in aree limitate con tocchi rapidi.

 

Quadri materici
Foto 3